FOOD&BEVERAGE, la rivista mensile per i professionisti del mondo horeca e gli appassionati gourmet che amano conoscere i migliori ristoranti, chef, vini e tutti i prodotti italiani di alta gamma, questo mese parla anche dell’amore con cui è stato creato l’Olio Evo Pujje.

Olio? Si grazie. Sebbene crisi economica, abbinata a mode salutiste ne abbiano ridotto i consumi, gli italiani non possono fare proprio a meno dell’olio d’oliva. Ben disposti a spendere un po’ di più per assicurarsi alimenti sani e privi di ingredienti indesiderati, olio ovviamente compreso. Il trend del mangiare bene, insomma, è tutto italico e tuttora in corso, frutto di una rivoluzione alimentar- culturale che dal ’95 al 2015 ha stravolto il concetto del cibo. Diventato buono e, prima che da mangiare, soprattutto da pensare. E da vivere come esperienza, all’insegna della leggerezza, del gusto e della convivialità. (Fonte n. 11 Marzo Food&Beverage pag. 65)

Ed proprio da questo principio di “cibo da vivere” che nasce l’Olio Evo Pujje, un’esperienza gustativa e sensoriale, che nasce in frantoio, approda in cucina e diviene un lusso da assaporare.

Scopri di più su: food&beverage